My Cart

Nessun prodotto nel carrello.

L’amatriciana, una storia di sapori e passione

/
/
/
/
/
L’amatriciana, una storia di sapori e passione

L’amatriciana è uno dei piatti più iconici della cucina italiana, un’esplosione di sapori che conquista al primo assaggio. La sua storia è antica e affascinante, e affonda le sue radici nella cittadina di Amatrice, in provincia di Rieti.

Le origini dell’amatriciana sono incerte, ma la prima testimonianza scritta di questo piatto risale al 1816, quando il cuoco Francesco Leonardi lo servì alla corte del Papa. La ricetta di Leonardi prevedeva l’utilizzo di maccheroni, guanciale, pomodori, cipolla e pecorino.

Nel corso del XIX secolo, l’amatriciana si diffuse a Roma, dove divenne popolare tra i contadini e gli operai. In questo periodo, la ricetta originale subì alcune modifiche, tra cui l’utilizzo dei bucatini al posto dei maccheroni.

Oggi l’amatriciana è un piatto apprezzato in tutto il mondo, ma la sua versione più autentica si trova ancora ad Amatrice. La ricetta tradizionale prevede l’utilizzo di guanciale di Amatrice, che si distingue per il suo sapore intenso e deciso. Il guanciale viene fatto soffriggere in una padella con olio extravergine di oliva, cipolla e peperoncino. A parte, si prepara una salsa di pomodoro con pomodori pelati e basilico. I due sughi vengono poi uniti e aggiunti alla pasta cotta al dente.

L’amatriciana è un piatto semplice ma gustoso, che esalta i sapori della tradizione italiana. È un piatto che si presta a essere gustato in ogni occasione, dalla cena informale alla festa speciale.

Un piatto di storia e passione

L’amatriciana è un piatto che racconta la storia di un territorio, di un popolo e di un’antica tradizione culinaria. È un piatto che si tramanda di generazione in generazione, e che è sempre in grado di conquistare il palato di chi lo assaggia.

L’amatriciana è un piatto di passione, che racchiude in sé i sapori e la cultura di un’Italia autentica.

Se vuoi assaggiare l’amatriciana più autentica, devi venire a provarla da Zampiére, che offre una versione della classica amatriciana che è davvero da leccarsi i baffi.

La pasta è cotta al dente, il guanciale è saporito e il sugo è ricco di sapori. Il pecorino completa il piatto con il suo gusto deciso.

Ti assicuriamo che non te ne pentirai!

Share:

Lascia un commento

Recent Comments

Nessun commento da mostrare.

Instagram

Archivi